Home » News » Prossimamente in Libreria » Il rinato (Resurrection) di Andrea Montalbò | Disponibile in ebook dal 28 marzo

Il rinato (Resurrection) di Andrea Montalbò | Disponibile in ebook dal 28 marzo

La segnalazione di oggi non è un romanzo, bensì un racconto lungo di 45 pagine. Si intitola Il rinato (Resurrection) di Andrea Montalbò e si tratta di un racconto di fantascienza. Vi incollo la sinossi tratta dal web:

Il rinato - Lande IncantateNel 2076 la neuro-rigenerazione delle cellule cerebrali sarà una realtà. Ma sarà davvero un passo avanti per la specie umana?Maggio 2076. Il Pianeta Terra soffre per le conseguenze dello sfruttamento indiscriminato delle risorse e del conseguente mutamento climatico, nonostante le straordinarie conquiste tecnologiche e scientifiche. In questo scenario, un’azienda privata – la Resurrection, Inc. – affida al professor Henqvist, specialista in neuro-ricostruzione, la rinascita di un paziente in stato di morte cerebrale. Mentre Enqvist si preoccupa di mettere il proprio lavoro al riparo da speculazioni errate, la politica si muove per dettare regole in materia; una vecchia inchiesta giornalistica sta per essere messa in seria discussione; qualcuno vuole a tutti i costi riportare in clinica una paziente fuggita, una donna nella cui mente si affollano troppe voci. Mentre il rinato osserva e attende…

Il racconto è disponibile in formato ebook a 1,99 €

Titolo: Il rinato (Resurrection)
Autore: Andrea Montalbò
Editore: Delos Digital
Ebook: 45 pagine
ASIN: B06XTLJZKQ
Data di uscita: 28 marzo 2017

(11)

I cavalieri cigno di Erin Bow | Disponibile in libreria dal 28 marzo
L'onda di Canterbury (Robotica.it) di Maico Morellini | Disponibile in ebook dal 28 marzo
The following two tabs change content below.
avatar

Alessandro Zuddas

Alto, bello, forte, intelligente, affascinante, carismatico, sposta gli oggetti con il pensiero, sa volare, parla la lingua comune intergalattica ed è così dannatamente fantasioso che qualche volta confonde cioè che immagina con la realtà… diciamo spesso… anzi no! Praticamente sempre! A pensarci bene non è che sia così tanto alto, affascinante o tutte le altre doti prima esposte, ma a chi importa? Quando si possiede la capacità di creare un mondo perfetto o perfettamente sbagliato oppure ancora così realistico da poterlo sovrapporre alla realtà, perde di senso chi si è veramente e conta solo chi si desidera essere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I Cookies permettono alle Lande Incantate di riconoscerti la prossima volta che tornerai a farci visita. Navigando sulle nostre pagine ci autorizzi a farne uso per rendere la tua esperienza migliore. Maggiori informazioni | Chiudi