Home » L'angolo delle opinioni » Sogni su Carta » Recensione – Fuoco nella polvere di Joe R. Lansdale

Recensione – Fuoco nella polvere di Joe R. Lansdale

C’era una foca appollaiata sulla poltrona, la coda raggomitolata, che teneva un libro con le pinne. Portava degli occhiali sul naso e un grosso copricapo metallico di forma squadrata. Era ovviamente tutta presa dalla lettura, poiché non mosse un baffo né voltò la testa verso di loro.

“Fuoco nella polvere” è un romanzo steampunk dello scrittore americano Joe R. Lansdale. Il libro, pubblicato nel 2001 negli Stati Uniti e nel 2008 in Italia, narra le bizzarre avventure di Bufalo Bill Cody, ora solamente una testa mantenuta in vita artificialmente, e dei suoi compagni, sperduti nell’Isola del folle Dottor Momo.

L’autore: Joe R. Lansdale

Joe R. Lansdale - Lande IncantateJoe R. Lansdale, nato il 28 Ottobre del 1951, è uno scrittore americano ed un esperto di arti marziali. Ha pubblicato più di quaranta romanzi e ventotto antologie, principalmente di racconti di genere avventura, horror, fantascienza e thriller. Ha collaborato nella realizzazione di fumetti e serie TV. Lansdale è noto soprattutto per la serie di romanzi polizieschi “Hap e Leonard”, risalente al 1990. La serie narra le avventure professionali di una coppia di poliziotti sopra le righe, diversi in etnia ed idee politiche.

Lansdale descrive la sceneggiatura di fumetti ed lavoro di scrittore come due cose completamente diverse, anche se entrambe piacevoli. Nonostante il tempo impiegato per scrivere un racconto od un fumetto sia minore, Lansdale ha dichiarato di volersi dedicare primariamente ai romanzi.

Dal punto di vista stilistico, lo scrittore americano valica spessissimo i confini tra i diversi generi letterari e concepisce i suoi romanzi come un susseguirsi di situazioni paradossali e bizzarre.

Lo scrittore americano vive tutt’ora in Texas, il suo stato natio, insieme alla moglie Karen. Insegna presso l’università locale e presso una scuola di arti marziali, dove ha sviluppato una disciplina di sua invenzione. Il figlio Keith è un rinomato sceneggiatore, mentre la figlia Kasey una musicista di successo.

Joe R. Lansdale ha vinto nove Bram Stoker Award, due World Fantasy Award e numerosi altri riconoscimenti e premi.

 La trama: un Cowboy steampunk

“Fuoco nella polvere” è un romanzo ambientato in un universo alternativo in cui Buffalo Bill Cody, famoso pistolero americano, viaggia con il suo Wild West Show a bordo di uno Zeppelin (chiamato “Vecchia Tinta”) diretto verso il Giappone, accompagnato da Annie Oakley, il capo indiano Toro Seduto, Wild Bill Hickok e Ned Buntline. Bill non è altro che una testa conservata in un vaso di whisky e urina di maiale. La moglie, infatti, ha scoperto il pistolero a letto con un’ altra donna e ha sparato al marito con un fucile. Il Professor Maxxon e Samuel Morse non hanno potuto salvare il suo corpo, ma sono riusciti a conservare la testa di Bill.

Il Wild West Show non si trova in Giappone solo per esibirsi ma recuperare il Mostro di Frankenstein, tenuto prigioniero da Sokaku Takeda, un generale che usa il corpo del mostro per scopi taumaturgici. Infatti, Maxxon e Morse sono convinti di poter ridare a Bill un corpo funzionante dopo aver studiato l’organismo di Frankestein.

I pistoleri portano a termine con successo la missione, ma lo Zeppelin viene colpito da un aereo giapponese e Bill ed il suo gruppo naufragano nel Pacifico. Lì vengono salvati dal Capitano Bemo, uno zombie alla guida del sottomarino Naughty Lass e da Ned, l’uomo-foca. Bemo li conduce dal Dottor Momo, uno strambo scienziato che vive su un’isola ed è stato in grado di modificare la struttura animale creando degli esseri dall’apparenza e dall’intelligenza quasi umana. Tra essi Jack, un uomo-scimma e Catherine, una donna gatto amante del Dottore.

Momo propone a Bill di ricostruire il corpo da lui perduto, mentre gli animali, stanchi di scimmiottare gli esseri umani, decidono di ribellarsi e il Conte Dracula si risveglia dal proprio sonno.

Personaggi: mostri e creature bizzarre

Buffalo Bill Cody: un pistolero americano di grande abilità. Cody ha perso il proprio corpo dopo un incidente ed attualmente sopravvive grazie ad impulsi elettrici ed un particolare liquido. Desidera ad ogni costo riappropriarsi di un corpo. Rifiuta la soluzione di Dottor Momo, che lo avrebbe costretto a sacrificare uno dei suoi amici e collaboratori al Wild West Show.

Toro Seduto: un guerriero indiano che si esibisce al Wild West Show. Ha ucciso il Generale Custer. Vede Annie Oakley come una figlia. Si innamora di Catherine, la donna gatto amante del Dottor Momo ed è l’unico del gruppo di Bill a salvarsi dall’esplosione.

Annie Oakley: una pistolera dall’abilità straordinaria, soprannominata “Miss Tiratrice Provetta”. Dopo la morte del marito Frank e divenuta l’amante di Wild Bill, anche se continua a sentirsi in colpa. Rimane disgustata dalle maniere e dal carattere del Dottor Momo.

Catherine: uno dei “successi” del Dottor Momo, Cat è una donna-gatto che riesce a mantenere sembianze umane grazie ad iniezioni giornaliere. E’ l’amante del Dottor Momo ma sogna di fuggire da quest’ultimo e dall’isola. Si innamorerà di Toro Seduto e fuggirà con lui, sopravvivendo all’esplosione.

Latta: un automa di latta al servizio del Dottor Momo. Latta è stato costretto a fuggire dal mondo di XYZ (Oz) dopo essere stato accusato di avere ucciso e violentato Dot (Dorothy), una bambina. Latta a viaggiato sino al nostro mondo utilizzando delle magiche scarpette d’argento. Latta si innamorerà di Bert/Frankestein.

Dottor Momo: lo scienziato pazzo che vive nell’Isola e che è riuscito a mutare dei comuni animali in creature quasi senzienti. Momo impedisce a Bill ed al suo gruppo di lasciare l’isola ed offre a quest’ultimo la possibilità di ottenere un corpo sacrificando un altro essere umano. Momo è estremamente volgare e separa i suo animali in “successi” e “fallimenti”.

Un’ opinione sul romanzo

Lansdale ha scritto un romanzo che riesce ad essere divertente e stranamente toccante nello stesso momento: come dimenticare, per esempio, la tenera storia d’amore tra il Mostro di Frankestein (che preferisce essere chiamato Bert) e l’Uomo di Latta? “Fuoco nella Polvere” è un delizioso omaggio alla letteratura di genere, al western ed al pulp. L’autore sconvolge completamente i personaggi e le situazioni della letteratura ottocentesca e primo-novecentesca (il Capitano Nemo, il Dottor Monreau) creando delle situazioni paradossali e sperimentando con un riuscito miscuglio di steampunk e new weird.
Le situazione evocate da Lansdale, perciò, sono ricche di sangue, violenza (quando gli animali di Momo decidono di divorarsi a vicenda, per esempio), sesso, umorismo nero ed avventura.

Alcune situazioni, però, possono apparire forzate e la trama unicamente una “scusa” per passare da una situazione assurda, una gag all’altra. Il libro si legge velocemente (le pagine sono relativamente poche) e la conclusione rischia di sembrare immatura, senza un vero sviluppo narrativo. Inoltre, alcune situazioni, come il risveglio di Vlad, seppur divertenti, non hanno una vera influenza sullo svolgersi della trama principale e potevano essere evitate per rendere la trama più fluida.

“Fuoco nella Polvere” è un romanzo assolutamente surreale ed estremamente divertente, che può rappresentare un esperienza piacevole soprattutto per quei lettori che non sono abituati a questo tipo di narrativa. Naturalmente la trama può presentare delle pecche ma essa rimane perfettamente funzionale all’atmosfera del romanzo.

Approfondimento: il Weird Western

Fuoco nella polvere - Lande IncantateIl Weird Western è un sottogenere letterario che combina elementi tipici del romanzo Western con altri sottogeneri, come l’Horror, il Fantasy o lo Steampunk. Il Weird Western nasce già negli anni cinquanta sulle riviste di racconti Pulp. Tra i fondatori del sottogenere letterario ricordiamo Lon Williams. Attualmente l’americano Joe R. Lansdale è l’autore Weird Western più conosciuto dal grande pubblico.

Molto spesso il Weird Western mantiene un’ambientazione ottocentesca con, però, tecnologie molto più avanzate di quelle tipiche di quel periodo storico. Perciò i romanzi Weird Western possono considerarsi frequentemente delle ucronie retrofuturistiche. A volte il selvaggio West incontra anche la fantascienza in space-opera che si svolgono in ambienti che ricordano ai lettori l’America dei pistoleri e degli indiani.

Il Weird Western non riguarda solo la letteratura ma è presente anche nel mondo dei fumetti (Weird Western Tales della Dc Comics), dei videogiochi (Fallout: New Vegas) e dei giochi di ruolo (Deadlands).

Il genere è noto in Italia come “fantawestern” e venne utilizzato per la prima volta da Morando Morandini in ambito cinematografico per riferirsi alle bizzarrie degli spaghetti western italiani. Successivamente il termine si è evoluto e tutt’ora identifica i film di genere western con contaminazioni horror e fantastiche.

(566)

Recensione - Il piccolo popolo dei grandi magazzini di Terry Pratchett
Recensione - Merrick la strega di Anne Rice
The following two tabs change content below.
avatar

Melinoe

Melinoe è una divinità ctonia associata al culto dei morti. Nel tempo libero finge di studiare Lettere Moderne all'università di Bologna. Appassionata di libri fantasy, fumetti e manga, anime, occulto, moda gotica, giochi di ruolo e mitologia. Colleziona tarocchi, ama scrivere ed è patologicamente dipendente dal Nintendo DS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I Cookies permettono alle Lande Incantate di riconoscerti la prossima volta che tornerai a farci visita. Navigando sulle nostre pagine ci autorizzi a farne uso per rendere la tua esperienza migliore. Maggiori informazioni | Chiudi