Home » L'angolo delle opinioni » Sogni su Carta » Recensione – Dannazione di Chuck Palahniuk

Recensione – Dannazione di Chuck Palahniuk

Mi sente, Satana? Sono io, Madison. Sono appena arrivata qui, all’inferno, però non è colpa mia, se non forse perché sono morta per un’overdose di marijuana. Forse all’inferno ci sono finita perché sono grassa, ma proprio grassa come una scrofa. Se si può andare all’inferno per il peccato di scarsa autostima, allora sono qui per quello. Vorrei tanto poterle dire una balla, e che sono pelle e ossa e con i capelli biondi e due tette così. Però mi creda: se sono grassa, ho le mie buone ragioni.

Innanzitutto mi presento.

Dannazione” è un romanzo dello scrittore americano Chuck Palahniuk, pubblicato negli USA nel 2011. In Italia è stato pubblicato da Mondadori nello stesso anno. Il libro ha come protagonista Madison Spencer, una ragazzina tredicenne finita, dopo la sua morte, all’inferno.

Lo scrittore: Chuck Palahniuk

 Chuck Palahniuk - Lande Incantate Chuck Palahniuk, nato il 12 febbraio 1962, è uno scrittore e giornalista statunitense. E’ noto soprattutto per il suo primo romanzo, Fight Club (1996), da cui il regista David Fincher trasse un film di grande successo.

Nato Pasco, nello stato di Washington, Palahniuk ha origini ucraine. Laureatosi in giornalismo nel 1986 presso l’università dell’Oregon, ha lavorato come giornalista freelance e successivamente come meccanico. Lo scrittore americano è apertamente omosessuale e vive con il suo partner di vent’anni a Vancouver, Washington.

Lo stile letterario di Chuck Palahniuk è stato influenzato da scrittori come  Tom Spanbauer (lo scrittore di Pasco partecipò, infatti, a diversi seminari di Spanbauer), Amy Hempel, Mark Richard, Denis Johnson, Thom Jones e Bret Easton Ellis. Palahniuk ha uno stile minimalista e preferisce frasi semplici, che mimino il linguaggio quotidiano ed informale delle persone. I suoi personaggi si trovano spesso a riflette su importanti tematiche filosofiche, dalla morte alla religione

Lo scrittore ha affermato, durante un’intervista, di preferire la scrittura a mano e di utilizzare internet solo quando strettamente necessario, giudicandolo poco originale. Attualmente Palahniuk sta lavorando a Fight Club 2, il sequel del suo primo e più famoso romanzo. Si tratta di una miniserie che sarà conclusa nel Febbraio del 2016.

Trama: una tredicenne all’inferno

Madison Spencer, la figlia di una famosa e ricchissima attrice e di un milinario, muore e finisce all’inferno. La ragazzina, che si descrive come una grassa tredicenne, è convinta di essere finita all’inferno a conseguenza di un’overdose di marijuana mentre i suoi genitori partecipavano ad un Academy Awards. Madison conosce i suoi compagni di cella molto velocemente: la cheerleader Babette, il nerd Leonard, lo sportivo Patterson ed il punk Archer. Quest’ultimo libera il gruppo dalla sua prigione infernale e li conduce in un “tour di esplorazione” dell’inferno, visitando luoghi come il Deserto della Forfora o il Mare degli Insetti.

I cinque adolescenti, dopo essere stato scortati da un gigantesco demone femminile al centro dell’inferno, trovano lavoro in una storta di Call Center demoniaco. Il compito di Madison è quello di telefonare alla persone ad ore pasti per sottoporle ad inutili questionari sulla qualità di alcuni prodotti commerciali. La tredicenne coglie l’occasione per convincere diversi malati terminali a comettere peccati, in modo da raggiungerla all’inferno, sostenendo che non è poi così male come luogo. Tra i suoi interlocutori c’è Emily, una ragazza adolescente malata di AIDS con cui Madison stringerà amicizia.

All’inferno, Madison ritrova Goran, suo fratello adottivo, e si rende conto della vera causa della propria morte: Madison aveva convinto Goran a provare un gioco di soffocamento erotico imparato in collegio e il ragazzo, per errore, l’aveva strangolata. Intanto, Madison avvia una pratica, aiutata da Babette, allo scopo di scoprire se non ci sia stato un errore nella propria destinazione ai gironi infernali.

Grazie alla sua opera di reclutamento, Madison si costruisce un folto gruppo di ammiratori e, convinta da Archer, decide di iniziare la propria guerra personale contro i “bulli” dell’inferno, tra cui Hitler e Caterina De Medici. Dopo aver radunato un vero e proprio esercito, Madison impiega i propri sostenitori in una serie di azioni atte a migliorare la qualità di vita dell’inferno come, ad esempio, dipingere i pipistrelli di colori vivaci per farli sembrare uccelli.

Durante la Notte di Ognissanti, l’unica in cui i dannati possono attraversare la terra dei vivi, Madison incontra Satana in persona, che le rivela di essere soltanto una sua creazione, il cui scopo è portare più anime possibili all’inferno. Archer confida a Madison il vero motivo della propria dannazione: aver provocato inavvertitamente la morte della sua sorellina.

Dopo aver scoperta di essere finita all’inferno solo per errore, Madison decide di rimanere tra i dannati e di “dare una lezione” a Satana.

I personaggi: il Breakfast Club degli Inferi

Palahniuk, Dannazione - Lande Incantate Madison Spencer: Madison è la figlia adolescente di due star del cinema, è grassa e ha tredici anni. E’ innamorata del fratello adottivo Goran, che coinvolge in un gioco erotico imparato in collegio. Nel corso della storia, Madison supera le sue paure e costruisce una vera e propria armata dell’inferno, arrivando a sfidare Satana.

Goran: Goran è il fratello adottivo di Madison. E’ un ragazzo dall’indole cupa, proveniente dall’est Europa. Dopo essere stato accusato dell’omicidio di Madison, viene pugnalato a morte in un carcere minorile.

Archer: Archer è un ragazzo punk che Madison conosce all’inferno. Condannato alla dannazione per aver provocato inavvertitamente la morte della sorellina, guida la protagonista nella sua conquista degli inferi.

Satana: Satana è il Signore degli Inferi. Inizialmente Madison si rivolgerà a lui in delle sorta di preghiere all’inizio di ogni capitolo, per poi scoprire che Satana non è altri che il tassista che accompagna le anime dei morti negli inferi. Satana afferma di aver creato Madison per portare un numero maggiore di anime all’inferno.

Babette: Babette è una ragazza adolescente che rispecchia lo stereotipo della cheerleader. Sarà la prima con cui Madison farà amicizia. Inizialmente Babette si offre di truccare Madison e successivamente la sua conoscenza della burocrazia infernale si rivelerà fondamentale per la protagonista. Sia Leonard che Patterson hanno un debole per lei.

I Signori Spencer: i genitori di Madison sono un miliardario ed un’attrice famosa. Ecologisti e eccessivamente aperti nell’ambito del sesso e delle droghe ricreative, colgono ogni occasione, compreso il funerale della propria figlia, per attirare l’attenzione dei media. Madison si metterà in contatto con loro e li istruirà su come finire all’inferno.

Un’opinione sul romanzo

“Dannazione” è una chiara critica al materialismo e alla cultura della celebrità, mentre allo stesso tempo appare evidente l’intento dell’autore di lasciare sotto shock i propri lettori con descrizioni, a volte macabre a volte disgustose, ma sempre surreali (una delle punizioni dell’inferno, per esempio, è la ripetizione in loop del film “Il paziente inglese”). Inoltre, la personalità della protagonista, una narratrice poco affidabile, è rappresentata benissimo, in tutte le sue sfaccettature: Madison è talmente affamata di affetto da desiderare l’attenzione e l’amore perfino dallo stesso Satana. La conclusione a sorpresa è ben fatta, giungendo completamente inaspettata ai lettori.

Tuttavia, la trama pare priva di una vera e propria direzione: Madison incontra una serie di personaggi che ricalcano gli stereotipi del film “Breakfast Club”, ma questi ultimi perdono importanza con il progredire della storia. Sembra quasi che Chuck Palahniuk non sappia esattamente come concludere la storia. Inoltre, dopo qualche pagina la critica sociale diventa ripetitiva, così come certe battute e gag ripetute fino allo sfinimento.

In generale, “Dannazione” è un libro gradevole, anche grazie a molti elementi originali della trama e della ambientazione. Si fa leggere facilmente, nonostante appaia più un tentativo di sconvolgere il più possibile il pubblico che una storia lineare. Troppo pretenzioso.

Approfondimento: l’Inferno

L’inferno è il luogo che le anime raggiungono dopo la morte se hanno commesso atti malvagi, abitato dai demoni e dagli spiriti dei morti. Il termine “inferno” deriva da “inferus”, che significa “sotterraneo”. L’inferno è presente in numerose religioni e mitologie: nella tradizione cristiano è un luogo caldo e arso dalle fiamme, mentre in quella buddista è freddo.

I Vangeli rappresentano l’inferno come un luogo tenebroso e ricolmo di dolore, in cui i dannati possono assistere alla gloria dei beati del paradiso. Sant’Agostino, un importantissimo filosofo cristiano, definisce il castigo dei dannati come eterno, anche se la pena subita dipende dalla gravità dei peccati e può essere mitigata dalle preghiere dei viventi. Le sofferenze delle anime condannate saranno ancora più terribili raggiunto il giorno del Giudizio Universale. Per i teologi della filosofia scolastica, invece, l’inferno è semplicemente la lontananza da Dio, dato che l’anima umana desidera sopra ogni altra cosa raggiungere il Bene e l’Amore supremo.

L’inferno è apparso molte volte nella letteratura: dall’Eneide di Virgilio, alla Divina Commedia di Dante a Paradise Lost di John Milton.

(319)

Recensione - Coraline di Neil Gaiman
Recensione - Streghe all'estero di Terry Pratchett
The following two tabs change content below.
avatar

Melinoe

Melinoe è una divinità ctonia associata al culto dei morti. Nel tempo libero finge di studiare Lettere Moderne all'università di Bologna. Appassionata di libri fantasy, fumetti e manga, anime, occulto, moda gotica, giochi di ruolo e mitologia. Colleziona tarocchi, ama scrivere ed è patologicamente dipendente dal Nintendo DS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I Cookies permettono alle Lande Incantate di riconoscerti la prossima volta che tornerai a farci visita. Navigando sulle nostre pagine ci autorizzi a farne uso per rendere la tua esperienza migliore. Maggiori informazioni | Chiudi