Home » L'angolo delle opinioni » Sogni su Carta » Recensione – Carrie di Stephen King

Recensione – Carrie di Stephen King

La mamma chiuse la porta dietro di sé. “Sei una donna,” disse adagio.

Carrie sentiva la sua faccia contrarsi e torcersi e non poteva impedirlo. “Perché non me l’hai detto?” gridò. “Oh mamma, ho avuto una tale paura! E tutte le ragazze che mi prendevano in giro e mi tiravano addosso le cose…”

La mamma intanto le si era avvicinata, e adesso la sua mano scattò improvvisa come una molla: una mano dura, muscolosa, indurita dai calli della lavanderia. La colpì di rovescio alla mascella, e Carrie cadde all’indietro nel vano della porta tra l’anticamera e il soggiorno, piangendo rumorosamente.

“E Dio creò Eva dalla costola di Adamo,” disse la mamma.

Carrie” è un romanzo pubblicato da Stephen King nel 1974. Fu il primo libro che portò lo scrittore americano al successo e viene considerata una delle sue opere più terrorizzanti. Il romanzo ha come protagonista Carrie White un’adolescente tormentata e dotata di poteri telecinetici.

L’Autore: Stephen King

Stephen King - Lande IncantateStephen Edward King, nato il 21 Settembre del 1947, è uno scrittore statunitense. E’ riconosciuto come uno dei migliori romanzieri Horror e Fantasy attualmente viventi e ha vinto numerosissimi premi letterari, tra cui il Premio Bram Stoker, il World Fantasy Award e l’Horror Guild. Nato nella regione americana del Maine, zona che costituirà l’ambientazione di molti suoi romanzi e racconti, sviluppa già da bambino un grandissimo interesse nei confronti del genere horror, leggendo la serie a fumetti “Tales from the Crypt” e guardando numerosi film. Si laurea in Letteratura Inglese nel 1970 presso l’Università del Maine e raggiunge per la prima volta il successo con il suo romanzo “Carrie”, pubblicato nel 1973. King, alla fine degli anni settanta, ha, inoltre, scritto alcuni romanzi sotto lo pseudonimo di “Richard Bachman”: lo scrittore desiderava scoprire se avrebbe saputo replicato il suo straordinario successo o se esso non era stato altro che un fortuito incidente.

King, tra gli scrittori che hanno più influenzato il suo stile personale, cita: Richard Matheson, Ray Bradbury, H.P. Lovecraft, Bram Stoker, Don Robertson e Robert A. Heinlein.

Stephen King è sposato con una donna di nome Tabitha conosciuta all’università è ha tre figli. Negli anni ottanta ha affrontato una grave crisi personale causata dalla sua dipendenza dall’alcol e dalla droga. Lo scrittore americano racconta nella propria autobiografia di essere stato così dipendente da queste sostanze da non ricordarsi, nemmeno attualmente, di aver mai scritto “Cujo” (1982).

Le opere letterarie di King hanno avuto numerose trasposizioni cinematografiche, per mano di importantissimi registi come Stanley Kubrick (con il film Shining del 1980) e George Romero. Lo scrittore, anche se raramente, ha anche collaborato nella sceneggiatura della serie a fumetti “Batman”.

Trama: Bullismo e telepatia

Il romanzo epistolare narra le vicende di Carrie White, una ragazza adolescente che vive nella cittadina fittizia di Chamberlein, Maine. Carrie è orfana di padre e la madre, Margaret, è una fondamentalista religiosa che sottopone la figlia ad ogni genere di sevizie (le è vietato, per esempio, indossare il colore rosso, che la madre associa al demonio). Carrie è dotata di poteri telecinetici, ereditati dalla nonna.

Carrie è oggetto di terribili forme di bullismo a scuola: durante una lezione di ginnastica, la ragazza ha le sue prime mestruazioni. Le compagne di classe, invece di solidarizzare con lei e consolarla, la deridono e le lanciano dei tamponi. Rita Desjardin, un’insegnate, protegge Carrie e le spiega cosa è appena accaduto, denunciando le compagne colpevoli al preside. Christine Hargensen, la più violenta tra le ragazze, si rifiuta di prendere parte alla punizione che le impone la Desjardin e minaccia di coinvolgere il padre, un avvocato.

Carrie viene picchiata dalla madre, che attribuisce il primo ciclo della figlia a pensieri lussuriosi e all’opera del diavolo. Sue Snell, una della ragazze che aveva tormentato Carrie negli spogliatoi, si pente delle proprie azioni e cerca di diventare amica della protagonista. Sue arriverà anche a chiedere al fidanzato Tommy, il ragazzo più bello e popolare della scuola, di accompagnare Carrie al ballo di fine anno. Carrie, nel frattempo, scopre che i suoi poteri telecinetici stanno aumentando e di non riuscire a tenerli sotto controllo.

Tommy fa la sua proposta a Carrie, la quale accetta anche se titubante. Nonostante le violente opposizioni della madre, la ragazza si difende utilizzando i suoi poteri e decide che parteciperà al ballo, iniziando a cucirsi il vestito per la serata. Christine, intanto, ha saputo di Tommy e Carrie e decide di organizzare un brutale scherzo per umiliarli, con l’aiuto del fidanzato Billy Nolan.

Tommy e Carrie si recando al ballo e la protagonista si sente per la prima volta trattata con rispetto. Tommy inizia a provare sentimenti romantici per Carrie.

Billy e Christine si introducono a scuola senza essere visti e preparano il loro scherzo. Su Carrie e Tommy, nominati Re e Reginetta del ballo, si rovesciano due secchi di sangue di maiale, provocando l’ilarità di tutti i presenti. Tommy muore per un colpo alla testa e Carrie scappa.

La ragazza decide di vendicarsi dei torti subiti, e sfruttando i propri poteri telecinetici, dà fuoco alla scuola e poi uccide la madre,

I personaggi: il mondo di Carrie

Carrietta White: figlia di Margaret e Ralph White, Carrie è una ragazza adolescente dotata di poteri telecinetici, ereditati dalla nonna. E’ una ragazza poco attraente, perennemente torturata dalla madre, una fanatica religiosa, e dai compagni di classe.

Margaret White: Margaret White è la madre di Carrie. Vive una vita isolata e ha un lavoro part-time come sarta. Margaret è un’estremista religiosa le cui opinioni sulla religione cristiana sfiorano la follia. Margaret è rimasta incinta di Carrie in seguito ad uno stupro ad opera del marito, Ralph. Tortura ed umilia Carrie in ogni modo.

Sue Snell: Sue è la miglior amica di Christine Hargensen è ha partecipato agli atti di bullismo contro Carrie White. Sentendosi in colpa, la ragazza decide di chiedere al suo fidanzato Tommy Ross di accompagnare Carrie al ballo, in modo che si senta accettata. Sue è convinta di stare aspettando un bambino da Tommy.

Christine Hargensen: è una ragazza che frequenta la Ewen High School ed è la fidanzata di Billy Nolan. Christine è famosa per maltrattare gli adolescenti emarginati e molto spesso finisce in punizione. Christine rimane uccisa alla fine del romanzo da Carrie, che manipola l’auto su cui si trovano lei ed il suo ragazzo.

Billy Nolan: Billy è il fidanzato di Carrie. E’ un piccolo delinquente di Chamberlein. Billy sembra non essere veramente interessato a Christine, pur collaborando con lei alla messa in atto dello scherzo per umiliare Carrie e Tommy.

Tommy Ross: Tommy è il fidanzato di Sue Snell, oltre che il membro delle squadre di Baseball e Football della Ewen High School ed uno degli adolescenti più popolari. Porta Carrie al ballo della scuola, esaudendo il desiderio di Sue.

Un’opinione sul romanzo.

Carrie - Lande IncantateCarrie, come in quasi tutti i romanzi del Re dell’Orrore, è caratterizzato da una serie di personaggi assolutamente realistici e complessi, che sanno vincere l’interesse dei lettori. Il libro, scritto quando Stephen King aveva solo ventisei anni, crea una straordinaria tensione drammatica: è impossibile non avvertire la terribile disperazione della protagonista od odiare sua madre Margaret. Un risultato reso più difficile dall’uso che King fa degli articoli di giornale, che anticipano la storia vera e propria e rivelano anticipatamente al lettore che finirà in tragedia.

Un altro pregio del romanzo è che non invecchia: pur essendo ambientato nel 1979, esso affronta tematiche che rimangono attuali anche ai giorni nostri, come il bullismo e l’emarginazione. Tuttavia, il rischio è che il romanzo, sembri, a tratti, noioso: gli stessi eventi sono narrati più volte dal punto di vista di personaggi diversi. Inoltre, alcuni personaggi possono apparire eccessivamente stereotipati: si pensi a Christine, la ragazza belle, ricca e malvagia, che non ha nessun motivo vero per vendicarsi di Carrie così duramente. L’alternanza di ritagli di giornale, interviste, libri fittizi e narrazione vera e propria può confondere alcuni lettori, che preferirebbero una narrazioni più lineare.

In definitiva, “Carrie” è un romanzo estremamente gradevole e ben fatto, seppur con qualche pecca e, non a caso, il primo successo editoriale di Stephen King.

Approfondimento: la telecinesi.

La telecinesi, nota anche con il nome di psicocinesi (abbreviato in TK o PK), è un fenomeno attraverso il quale un individuo può agire sugli oggetti che lo circondano attraverso la mente. Si tratta di uno dei più noti poteri paranormali. In realtà, secondo un sondaggio realizzato nel 2004, circa il 30% degli americani, maschi e femmine, crede nell’esistenza di questo potere e del suo utilizzo da parte di alcune persone.

La telecinesi, che fa parte di quella serie di fenomeni che indaga la parapsicologia, si manifesta come “macro-telecinesi”, in grado, cioè, di essere osservata ad occhio nudo, e “micro-telecinesi”, che si manifesta attraverso piccoli cambi di temperatura od altri eventi osservabili solo con strumenti. Ci sono altre forme di telecinesi, oltre a quella più conosciuta: la levitazione, la bilocazione, il teletrasporto, il magnetismo, la deformazione di oggetti, oltre che moltissimi altri.

Nerlla fantascienza e nel fantasy sono moltissimi i personaggi in grado di utilizzate questa facoltà: tutti i sith e gli jedi dell’universo di Star Wars, il Dottor Manhattan nella serie a fumetti “Watchmen”, Jean Grey, un personaggio degli X-men, gli Anziani della serie “Streghe”. Inoltre, è un potere estremamente comune nel serie di libri “Harry Potter”.

(1218)

Recensione - Le Notti di Salem di Stephen King
Recensione - Danza Macabra di Dan Simmons
The following two tabs change content below.
avatar

Melinoe

Melinoe è una divinità ctonia associata al culto dei morti. Nel tempo libero finge di studiare Lettere Moderne all'università di Bologna. Appassionata di libri fantasy, fumetti e manga, anime, occulto, moda gotica, giochi di ruolo e mitologia. Colleziona tarocchi, ama scrivere ed è patologicamente dipendente dal Nintendo DS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I Cookies permettono alle Lande Incantate di riconoscerti la prossima volta che tornerai a farci visita. Navigando sulle nostre pagine ci autorizzi a farne uso per rendere la tua esperienza migliore. Maggiori informazioni | Chiudi