Home » News » Prossimamente in Libreria » La principessa e la regina: e altre storie di donne pericolose | In libreria dal 2 Gennaio

La principessa e la regina: e altre storie di donne pericolose | In libreria dal 2 Gennaio

Ogni tanto salta fuori un nuovo romanzo o racconto che ruota intorno alla saga infinita della Cronache del Ghiaccio e del Fuoco. La principessa e la regina: e altre storie di donne pericolose è uno di questi. Ad essere precisi, si tratta di una antologia curata da George R. R. Martin e da Gardner Dozois che contiene racconti anche di altri autori, fra cui Joe R. Lansdale e Joe Abercrombie, ma a farla da padrone è sicuramente il romanzo breve di Martin stesso che va ad inserirsi, appunto, nell’universo delle famose Cronache.

La sinossi fornita dall’editore, per una volta tanto è ben dettagliata, quindi non serve che io aggiunga altro:

La principessa e la regina: e altre storie di donne pericolose - Lande Incantate“Chiamare Danza i tetri, turbolenti, sanguinosi eventi di questo periodo appare grottescamente inappropriato. Senza dubbio alcuno, il termine trae la propria origine da un qualche cantastorie. ‘Morte dei Draghi’ sarebbe un nome di gran lunga più sensato.” Con queste parole si apre La Principessa e la Regina, il nuovo tassello nel grandioso affresco della saga di George R.R. Martin che sta incantando milioni di lettori in tutto il mondo. La vicenda si svolge circa due secoli prima della storia narrata nelle “Cronache del Ghiaccio e del Fuoco” e racconta la terribile guerra civile che dilaniò la famiglia Targaryen alla morte del re Viserys I. Tanto la principessa Rhaenyra, sua figlia di primo letto, quanto la regina Alicent reclamarono il Trono di Spade. La prima per sé, la seconda per il figlio, il giovanissimo principe Aegon. Il risultato fu un conflitto terribile, in cui parenti e alleati dovettero decidere con chi schierarsi. Un conflitto di una violenza senza precedenti, che vide contrapporsi fratello e sorella, draghi contro draghi. I Sette Regni di Westeros divennero il teatro di una battaglia tetra e cruenta tra le maestose creature e furono bagnati dal sangue che cadde dal cielo. Un testo di un’incredibile intensità epica che, con un tono solenne che ricorda quello usato dalle cronache antiche, illumina un’epoca mai narrata prima dello straordinario universo creato da Martin. Ma l’antologia, che ha vinto il World Fantasy Award, curata da Martin stesso assieme a Gardner Dozois (il più importante editor americano di fantasy e fantascienza), non si limita al romanzo breve di Martin: contiene anche racconti thriller, fantastici e fantascientifici di alcuni grandi autori e autrici inglesi e statunitensi, fra cui Joe R. Lansdale e Joe Abercrombie.

TitoloLa principessa e la regina: e altre storie di donne pericolose
AutoreGeorge R. R. Martin e Gardner Dozois
Copertina flessibile: 400 pagine
EditoreMondadori
CollanaOmnibus
ISBN-10: 8804648635
ISBN-13: 978-8804648635
Data di uscita2 Gennaio 2015

Il prezzo di copertina è di 20,00 Euro che su Amazon trovate con un po’ di sconto. C’è anche in formato e-book alla modica cifra di 10,99 Euro. Di solito non facciamo commenti sul prezzo, ma questa volta mi sento di dover dire che forse 11 Euro per un e-book sono un po’ tanti, anche considerando che si tratta di una antologia di racconti e non di un romanzo vero e proprio. Un lettore accorto riesce a comprare 5 libri con la stessa cifra. Sarà che, per gli appassionati del genere, Martin è una garanzia, però…. va be’…

(902)

17 - Pliocene anno Zero - La Porta | In libreria tra Dicembre e Gennaio
La Torre della Rondine: La saga di Geralt di Rivia | In e-book dal 19 Febbraio
The following two tabs change content below.
avatar

Alessandro Zuddas

Alto, bello, forte, intelligente, affascinante, carismatico, sposta gli oggetti con il pensiero, sa volare, parla la lingua comune intergalattica ed è così dannatamente fantasioso che qualche volta confonde cioè che immagina con la realtà… diciamo spesso… anzi no! Praticamente sempre! A pensarci bene non è che sia così tanto alto, affascinante o tutte le altre doti prima esposte, ma a chi importa? Quando si possiede la capacità di creare un mondo perfetto o perfettamente sbagliato oppure ancora così realistico da poterlo sovrapporre alla realtà, perde di senso chi si è veramente e conta solo chi si desidera essere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I Cookies permettono alle Lande Incantate di riconoscerti la prossima volta che tornerai a farci visita. Navigando sulle nostre pagine ci autorizzi a farne uso per rendere la tua esperienza migliore. Maggiori informazioni | Chiudi