Home » Enciclopedie » Succubus Club » Il Movimento Anarchico

Il Movimento Anarchico

Puoi giurarci, bello: la città è come fosse già nostra. Puoi pure dire alla tua banda di motociclisti di portare qui il culo quando vogliono.
Questo nuovo millennio è il nostro momento, te lo dico io. Guardati attorno! Il Sabbat è a pezzi: i Cacciatori li stanno prendendo a calci in quasi ogni città. E la Camarilla? Adesso i nostri “Principi” hanno un nuovo nemico da abbattere – la crisi economica: senza tutte le loro belle attività e i loro soldi, quanto credi ci metteranno a perdere il potere?
Si, bello, questo è il nostro millennio. Il nostro tempo.
Il tempo della rivoluzione.
Niente più Anziani del cazzo a dirti cosa fare, e niente più teste vuote sabbatiche a cercare di prenderti a schiaffi con i tuoi stessi arti che hanno appena mozzato. Finalmente tutti i vampiri potranno vivere come diavolo pare loro, senza fanatici e fascisti in mezzo ai piedi. Perché, in fondo, il Movimento è questo: libertà.
Parlavano di fine del mondo. Tu questa Gehenna l’hai vista? Io forse ho visto qualcosa l’altra sera, ma solo perché ero completamente sbronzo! La verità, per come la vedo io, è che non c’è niente di niente. Tutte leggende per spaventare i Neonati e farli obbedire. Ma non più. Non in questa città, almeno. Ormai abbiamo il controllo di tutta la criminalità: non esiste neanche il più piccolo ladruncolo di strada che non sia sul nostro libro paga. Siamo pronti a scatenare l’inferno in ogni singolo quartiere. Il Principe ha ancora il suo servitore ai piani alti delle forze di polizia, ma non ancora per molto: gli sbirri ce li stiamo lavorando da mesi, e vedrai che parecchi si volteranno dall’altra parte quando agiremo. Vedi dove sbagliano quegli idioti di Sabbatici? Pensano che gli umani siano inutili: grossissimo errore. Gli umani sono il nostro centro commerciale personale: ogni Vacca può venderci qualcosa di utile, fare qualche lavoretto per noi o, se proprio non ha niente che ci serva, diventa una super cenetta di lusso. Quei fascisti della Camarilla l’hanno capito, anche se non ci sanno fare come noi: li abbiamo superati, anche se quelle cariatidi si esporrebbero al sole pur di ammetterlo.
Quindi sarete dei nostri quando scateneremo la sommossa? Tu e i tuoi ragazzi ci fareste davvero comodo. E naturalmente vi restituiremo il favore quando deciderete di portare la libertà anche a casa vostra. Quanto ancora avete intenzione di sopportare quell’idiota di Principe che vi ritrovate?! Anche se lui – e tutti i suoi amichetti al potere – pensano che facciamo parte della loro preziosa Camarilla, la verità è che non siamo come loro né lo siamo mai stati: non dimenticarlo. Loro sono il vecchio. Noi siamo il nuovo.
Cos’è successo al vecchio Joe? Chi ti ha raccontato questa storia? Senti, non è come sembra. Abbiamo il controllo della città, te l’ho detto: non devi preoccuparti di nulla. Non è stata la Camarilla a sgozzare Joe. La faccenda è… complicata. Già, complicata. Stavo facendo uno dei miei scherzi preferiti. Ti ricordi, quello in cui faccio finta che mi sia venuto un infarto e, appena arriva un’ambulanza, me la do a gambe. Lo adoro quel gioco: è sempre uno spasso vedere le facce della gente che mi aveva ascoltato i battiti fino a un istante prima. Io e Joe avevamo fatto finta di esserci accoltellati e ce ne stavamo lì ad aspettare i soccorsi. E poi quel bastardo di Joe perde il controllo e attacca un vigile: te lo giuro, amico, non so cosa gli sia preso! Puoi immaginare il casino. Il capo è andato su tutte le furie e – beh, sai come ci piace la giustizia: rapida e dolorosa. L’hanno appeso a testa in giù ad aspettare l’alba.
Mi dispiace, amico, ok? So che eravate molto uniti, però non ci si poteva proprio fare niente. Ogni tanto capita che i giochi ci sfuggano un po’ di mano, ma lui è stato davvero un idiota. E queste cose con noi le paghi. Sai quel discorso sulla libertà che ti facevo? Sul fare quello che ti pare? Ecco.
Non proprio TUTTO quello che ti pare.

– Il Rosso, Brujah del Movimento, al bar con un amico

Soprannome della Setta: Gli Anarchici
Roccaforti: Los Angeles, San Diego, San Francisco.
Clan principali: Brujah, Gangrel, Toreador, Tremere, Ventrue, Malkavian, Nosferatu.

(685)

Sabbat
Brujah
The following two tabs change content below.
avatar
Vivo vicino alla bella Venezia e faccio la scrittrice e sceneggiatrice. Da quando ero molto piccola, ho sempre inventato mondi fantastici, e ora mi sforzo di dar loro forma su carta. Ho studiato prima al liceo classico, poi all'università Ca' Foscari di Venezia (lingue orientali). Ho una grande passione per il Giappone e il mondo dell'intrattenimento in genere, nonché per gli stili di abbigliamento un po' particolari.
avatar

Ultimi post di Cordelia (vedi tutti)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I Cookies permettono alle Lande Incantate di riconoscerti la prossima volta che tornerai a farci visita. Navigando sulle nostre pagine ci autorizzi a farne uso per rendere la tua esperienza migliore. Maggiori informazioni | Chiudi