Home » Enciclopedie » Libri a 360° » Metro 2033 di Dmitry Glukhovsky

Metro 2033 di Dmitry Glukhovsky

Come vedi, nella Metro è quasi sempre notte e non ha senso cronometrare il tempo in maniera tanto meticolosa. Libera le ore e metro 2033 - Lande Incantatevedrai che il tempo si trasformerà, è molto interessante. Muterà a tal punto che non lo riconoscerai nemmeno. Smetterà di essere frammentato, diviso in sezioni composte da ore, minuti e secondi. Il tempo è come il mercurio: se lo spargi, si riunisce di nuovo, ritrova la sua integrità e la sua indeterminatezza. L’uomo è riuscito a domarlo, a rinchiuderlo in orologi da taschino e cronometri e, per coloro che tengono il tempo alla catena, questo scorre senza intoppi. Ma se lo liberi, vedrai: scorre in maniera diversa a seconda delle persone.

Metro 2033 è un romanzo fantascientifico dello scrittore russo Dmitry Glukhovsky, pubblicato nel 2002 su internet e nel 2005 in edizione cartacea.

TRAMA

L’anno è il 2033. Il mondo è ridotto ad un cumulo di macerie. L’umanità è vicina all’estinzione. Le città mezze distrutte sono diventate inagibili a causa delle radiazioni. Al di fuori dei loro confini, si dice, solo deserti e foreste bruciate. I sopravvissuti ancora narrano la passata grandezza dell’umanità. Ma gli ultimi barlumi della civiltà fanno già parte di una memoria lontana, a cavallo tra realtà e mito. L’uomo è stato sostituito da altre forme di vita, mutate dalle radiazioni e più idonee a vivere nella nuova arida terra. Il tempo dell’uomo è finito. Poche migliaia di esseri umani sopravvivono ignorando il destino degli altri. Vivono nella metropolitana di Mosca, la più grande del mondo. È l’ultimo rifugio dell’umanità. Le stazioni sono diventate dei piccoli stati, la gente riunita sotto idee, religioni, filtri dell’acqua o semplicemente per difendersi. È un mondo senza domani, senza spazio per sogni, piani e speranze. I sentimenti hanno lasciato spazio all’istinto di sopravvivenza, ad ogni costo. VDNKh è la stazione più a nord, una volta la più bella e più grande. Oggi la più sicura. Ma oggi una nuova minaccia si affaccia all’orizzonte. Artyom, un giovane abitante di VDNKh, è il prescelto per addentrarsi nel cuore della metro, fino alla leggendaria Polis, per avvisare tutti dell’imminente pericolo e ottenere aiuto. È lui ad avere le chiavi del futuro nelle sue mani, dell’intera metro e probabilmente dell’intera umanità.

L’idea di Metro 2033 è nata nelle viscere di Mosca, nella metropolitana più grande del mondo, dall’immaginazione di un bambino di 12 anni, Dmitry Glukhovsky. L’autore ha affermato che dovendo passare molto tempo in metropolitana (circa 3500 ore durante gli anni scolastici), doveva attraversarne l’intera larghezza per andare a scuola, spesso amava creare ad ogni stazione una storia, un personaggio, un’idea ed è da queste prime scintille di immaginazione che è nato Metro 2033. La metropolitana di Mosca ha un’estensione di 292,2 km e serve 12 milioni di abitanti sparsi su un territorio enorme, un complesso intreccio di arte e tecnologia, una città nelle viscere della città. Scendendo nella metropolitana moscovita si possono ammirare, marmi, sculture, graniti, illuminazioni particolari, insiemi architettonici, un “museo” unico al  mondo. È da questa ambientazione che nasce il plot di Metro 2033.

Formalmente Metro 2033 è un romanzo fantascientifico; di fatto è difficile classificarlo con un’unica definizione letteraria. Descrive una distorsione in negativo di tutti i canoni sociali tradizionali, una comunità intera che si adatta a vivere/sopravvivere sfidando le leggi più elementari della natura e raggiungendo il peggior benessere auspicabile per la comunità stessa. Una distopia che parte dall’analisi della vita quotidiana dei moscoviti dei nostri giorni, osservata meticolosamente nei più piccoli particolari.

Glukhovsky, termina  la prima stesura di Metro 2033, a ventidue anni, ma mancano ancora molti dettagli tecnici che contribuiranno in seguito ad arricchire il background della metro e a staccare la narrazione dal surreale per avvicinarla alla quotidianità. Dopo il rifiuto di quattro editori, Glukhovsky decide di creare di un sito internet, m-e-t-r-o.boom.ru, dove la prima stesura di Metro 2033 poteva essere scaricata gratuitamente. Qui accade l’inaspettato, Metro 2033 divenne un romanzo interattivo, una collaborazione tra tante menti. Nel giro di poco tempo, Metro 2033 iniziò ad attirare i lettori che crebbero di numero fino a diventare migliaia, iniziarono a fioccare domande, suggerimenti, idee e da parte di ingegneri, biologi e tecnici che lavoravano nella metropolitana arrivarono suggerimenti e correzione. Quindi in definitiva si può dire che la rete di Metro 2033 è stata accesa dalla rete digitale che è stata fondamentale per il romanzo nella sua stesura definitiva. Nel 2005 un editore volle pubblicare il romanzo nella sua versione definitiva in edizione cartacea pur mantenendo quella digitale gratuita. Oggi Metro 2033 è un bestseller.

Metro 2033, edizioni Multiplayer.it, copertina flessibile.

metro 2034 - Lande IncantateSequel

Metro 2034

Vent’anni dopo l’inizio della guerra, il mondo in superficie è ancora completamente ostile all’uomo. Nella metropolitana di Mosca, i cittadini della Sevastopolskaja hanno trasformato la stazione in una piccola fortezza per sopravvivere alle infinite ondate di mostri provenienti dalla vicina stazione Chertanovskaya. Essi considerano la loro patria come una sorta di Sparta, e addestrano i loro guerrieri così bene da essere temuti dal resto degli abitanti della metropolitana. Tutto sembra procedere per il verso giusto, ma c’è un problema fatale che neanche i coraggiosi abitanti della Sevastopolska possono risolvere: la distanza dalle stazioni centrali della metropolitana…

Metro 2034, edizioni Multiplayer.it, copertina flessibile.

Metro 2035 ( previsto)

Spin – Off

Le Radici del Cielo di Tullio Avoledo (ambientato in Italia)

“Le Radici del Cielo” ha inizio a Roma nel 2033, una città ormai morta fatta solo di rovine. I suoi abitanti non sembrano ormai avere più niente di umano. Alla periferia di Roma vivono i resti della Chiesa cattolica. Nelle catacombe di San Callisto vivono un centinaio di persone dello Stato Vaticano in una situazione di confusione e perdizione. Il papa è infatti morto e il potere sembra ormai prendere quasi del tutto verso la parte laica di questa comunità. La famiglia Morii sembra infatti essere vicina alla piena detenzione del potere, una famiglia spietata e senza scrupoli…

Le Radici del Cielo edizioni Multiplayer.it, copertina flessibile.

Verso la Luce di Andrej Djakow (ambientato in Russia)

Un ragazzo orfano vive una vita miserabile in una stazione piccola e poco importante nella metropolitana di San Pietroburgo. Con i suoi genitori morti da tempo non c’è nessuno a prendersi cura di lui o a proteggerlo dal male, fino al momento in cui un vecchio stalker veterano logorato da mille battaglie, che studiava le radiazioni non lo adotta come apprendista. Lo stalker parte per un pericoloso viaggio verso un vecchio faro fuori dalla città, spento e morto da decenni, che ora splende di nuovo, alcuni dicono che è il segno di una spedizione di soccorso da terre lontane, altri credono che sia una trappola…

Verso la Luce, edizioni Multiplayer.it, copertina flessibile.

Piter di Shimun Vrochek (ambientato in Russia)

La vita esiste ancora nei tunnel della metropolitana di San Pietroburgo ma è ancora più dura che nella metropolitana di Mosca, a causa delle lotte per il potere tra le diverse fazioni e per le creature senza nome che infestano i canali allagati. Poche ore prima del matrimonio tanto atteso Ivan perde la sua sposa, la sua stazione e la sua speranza per un futuro migliore e presto dovrà dare tutto quello che ha semplicemente per sopravvivere. La sete di vendetta e di verità lo spingeranno a esplorare il sistema mistico e misterioso della metro di San Pietroburgo per trovare coloro che hanno rovinato la sua vita e farsi giustizia da solo…

Piter, edizioni Multiplayer.it, copertina flessibile.

Metro 2033 videogioco - Lande IncantateI VIDEOGIOCHI

Metro 2033 è un videogioco d’azione che combina elementi dei survival horror e degli sparatutto in prima persona.  Il gioco è basato sul romanzo Metro 2033 dello scrittore russo Dmitry Glukhovsky. È stato sviluppato da 4A Games in Ucraina e pubblicato nel marzo 2010 per Xbox 360 e Microsoft Windows.

Metro Last Night, è un avvincente sparatutto in prima persona. È l’anno 2034. Sotto le rovine di una Mosca post-apocalittica, tra i tunnel della metro, quel che rimane dell’umanità deve affrontare minacce letali provenienti dall’esterno… e dall’interno. Terribili mutanti razziano i cieli saturi di sostanze tossiche e infestano le catacombe sotto la superficie desolata. Nonostante questo, invece di restare unite, le città-stazioni della metropolitana sono alle prese con una feroce lotta per conquistare il potere assoluto grazie a un congegno apocalittico nascosto nel bunker militare D6: una guerra civile che rischia di cancellare per sempre l’intera umanità.

Metro Redux, è una raccolta favolosa che contiene le versioni definitive di Metro 2033 e Metro: Last Light, aggiornate all’ultima versione del motore 4A Engine per le console e i PC della nuova generazione, con 60 frames per secondo e una grafica eccezionale.

DMITRY GLUKHOVSKYdmitry glukhovsky - Lande Incantate

Dmitry Glukhovsky è nato in Russia nel 1979. Laureato in Relazioni Internazionali presso l’Università Ebraica di Gerusalemme, ha lavorato come giornalista per EuroNews TV in Francia, Deutsche Welle in Germania; oggi è un reporter per Russia Today’s, un’emittente satelitare disponibile via cavo, online con dirette in streaming e in più di 100 paesi, tradotta anche in inglese, arabo e spagnolo nella piattaforma web. Firma inoltre editoriali per Harper’s Bazar, l’Officiel e Playboy. Sorridente, sicuro di se, Dmitry è uno interessato alla vita, una mente aperta. Dall’Algeria all’Islanda, dal Lussemburgo al Kazakistan si è occupato costantemente di politica estera. Ha preso parte come corrispondente ad una spedizione scientifica russa al Polo Nord, organizzando collegamenti in diretta e documentando l’attività degli scienziati costantemente. Glukhovsky è stato testimone di numerosissimi eventi importanti nelle dinamiche politiche europee; tra gli episodi di maggior rilievo della sua carriera di reporter si ricordano le elezioni ucraine, documentate in diretta live dal Parlamento di Kiev nel marzo 2006, dopo la rivoluzione arancione; l’inchiesta sul braccio di ferro tra Mosca e Kiev sulla questione del gas nell’inverno 2005-2006. Nel 2007 G. ha ricevuto il premio Encouragement Award dell’ European Science Fiction Society nella prestigiosa cornice dell’Eurocon di Copenaghen per il suo primo romanzo Metro 2033, nella categoria nuove promesse. Oltre la sua lingua, il russo, Glukhosvsky parla correntemente inglese, francese, tedesco ed ebraico.  Oggi Dmitry vive a Mosca, è sposato ed ha grandi progetti editoriali per il suo futuro. Ha fondato una propria casa editrice con la quale pubblica tutti i romanzi (solo in russia 18) ispirati a “Metro 2033 Universe”.

ALTRE OPERE dello scrittore:

METRO 2034 , sequel di Metro 2033, pubblicato in Russia nel 2009.

IT’S GETTING DARKER (Mosca 2007) STORIE DELLA MADREPATRIA, raccolta di novelle satiriche ed ironiche verso la società russa contemporanea.

(604)

Canto di Natale di Charles Dickens
Il Grande Libro della Heroic Fantasy AA. VV. a cura di Alex Voglino
The following two tabs change content below.
avatar

Gioia Riccardi

« Penso che la cosa più misericordiosa al mondo sia l'incapacità della mente umana di mettere in relazione i suoi molti contenuti. Viviamo su una placida isola d'ignoranza in mezzo a neri mari d'infinito e non era previsto che ce ne spingessimo troppo lontano. Le scienze, che fi­nora hanno proseguito ognuna per la sua strada, non ci hanno arreca­to troppo danno: ma la ricomposizione del quadro d'insieme ci aprirà, un giorno, visioni così terrificanti della realtà e del posto che noi occupiamo in essa, che o impazziremo per la rivelazione o fuggiremo dalla luce mortale nella pace e nella sicurezza di una nuova età oscura. » H.P. Lovecraft, Il Richiamo di Cthulhu 1928.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I Cookies permettono alle Lande Incantate di riconoscerti la prossima volta che tornerai a farci visita. Navigando sulle nostre pagine ci autorizzi a farne uso per rendere la tua esperienza migliore. Maggiori informazioni | Chiudi