Home » News » Prossimamente in Libreria » L’Uccello del Tuono di Valentina Marcone | Disponibile in libreria dal 31 maggio

L’Uccello del Tuono di Valentina Marcone | Disponibile in libreria dal 31 maggio

Oggi segnaliamo, per il prossimamente in libreria, il terzo volume della saga della “Croce della vita”: L’Uccello del Tuono di Valentina Marcone. Il libro è edito da Nativi digitali ed è disponibile anche in formato cartaceo.

Sinossi:

Uccello del tuono - Lande IncantateAlcune persone passano tutta la vita a prepararsi al peggio, pensano di essere capaci di affrontare qualsiasi avversità, spendono ore a immaginare scenari disastrosi e realtà terrificanti per essere sempre all’altezza. Anche io pensavo di esserlo, anni di duro allenamento fisico, sudore e dedizione continui, credevo di essere pronta a tutto, con l’appoggio della mia famiglia poi ero convinta di superare qualsiasi avversità.
Potere, amore e rispetto ti fanno sentire al sicuro da tutto, sentivo di avere la forza di affrontare tutto quello che mi minacciava, licantropi, vampiri e qualsiasi altra creatura mitica. Ti guardi allo specchio e ti senti invincibile, con un consorte immortale accanto, con i fratelli Sincore a guardarti le spalle.
E poi, quando la situazione richiede tutte le tue capacità, quando arriva il momento della verità realizzi… cazzo, quello era lo specchio delle brame.

Il volume è disponibile su Amazon in due formati: Ebook a 3,99€ e Copertina Flessibile 10,00€.

Titolo: L’Uccello del Tuono
Autore: Valentina Marcone
Copertina Flessibile: 188 pagine
ISBN-13: 978-8898754519
Data di uscita : 31 maggio 2016

(31)

Strange Activity - Ep 4 di 4 di Fabrizio Cadili e Marina Lo Castro | Disponibile dal 6 giugno
La ribellione (La Stirpe di Belial Vol. 2) di P.D. Hax | Disponibile dall'1 giugno
The following two tabs change content below.
avatar

Alessandro Zuddas

Alto, bello, forte, intelligente, affascinante, carismatico, sposta gli oggetti con il pensiero, sa volare, parla la lingua comune intergalattica ed è così dannatamente fantasioso che qualche volta confonde cioè che immagina con la realtà… diciamo spesso… anzi no! Praticamente sempre! A pensarci bene non è che sia così tanto alto, affascinante o tutte le altre doti prima esposte, ma a chi importa? Quando si possiede la capacità di creare un mondo perfetto o perfettamente sbagliato oppure ancora così realistico da poterlo sovrapporre alla realtà, perde di senso chi si è veramente e conta solo chi si desidera essere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I Cookies permettono alle Lande Incantate di riconoscerti la prossima volta che tornerai a farci visita. Navigando sulle nostre pagine ci autorizzi a farne uso per rendere la tua esperienza migliore. Maggiori informazioni | Chiudi