Home » Storie e racconti » Run J. Run » Di litigate e uova di drago

Di litigate e uova di drago

Alex non parlava con Josh da due settimane, nelle settimane dalla scoperta delle scarpe, questo succedeva spesso.
Josh era arrabbiato con lei perché non aveva “buttato” quel uovo. Quell’uovo però, lei l’aveva  immaginato schiuso, aveva visto quella grandiosa creatura che planava nel cielo, non poteva abbandonarlo.
Ormai poteva vedere delle crepe, così decise di non andare a scuola per tenere d’occhio l’uovo.
Cercò le informazioni su come crescere un drago, ma non riusciva a trovare qualche cosa di concreto. Non aveva più toccato le scarpe, anche perché erano a casa di Josh.
-Sai ti chiamerò Efesto se sarai un maschio-
Sputava fuoco, e il dio del fuoco greco gli sembrava un ottimo esempio.
-Se sei una femmina… Panna, si panna è un nome carino-
Rimase a guardare le crepe dell’uovo per un altra manciata di minuti, fino a quando non sentì bussare alla porta.
Andò ad aprire.
-Papà-
Un uomo sulla cinquantina, con i capelli brizzolati e un portamento imponente entrò in casa senza neanche fare caso alla ragazza.
-Ciao Hannah, come va la scuola?-
non ascoltò la risposta della figlia, ma prese il cellulare e si diresse subito nel suo studio.
Non prestò attenzione al comportamento del genitore, ormai abituata a quella vita.
Tornò di sopra.
Sentì degli strani rumori provenire da camera sua. allora corse per vedere meglio che cosa fosse successo. Spalancò la porta della camera e vide uno strano essere  nero opaco con delle sfumature azzurro brillante.
Instabile, e pesante e… bagnato.
L’uovo era aperto sul pavimento, e un piccolo draghetto accanto a lui che cerva di mettersi in piedi sulle zampe.
Alex prese la prima maglia che trovò, poi si accorse che era una delle coperte che aveva tenuto al caldo la piccola creatura.
Si avvicinò lentamente, con cautela per paura di fiamme o scatti di testa.
Quando il drago notò Alex, con piccoli passi traballanti si mosse verso di lei.
Piano piano si incontrarono e la rossa riuscì a sistemare la coperta sulle squame del drago, si rese conto che le squame erano nere soltanto sopra sotto erano di quel azzurrino che aveva notato prima.
-Ciao piccola Panna-

(518)

Di uova e pianti
Di bebè e altri bebè
The following two tabs change content below.
avatar

Pepper Snixx Heat

5 libri da riscrivere se finisse il mondo e la letteratura mondiale venisse distrutta: -La saga di harry Potter -Se una notte d'inverno un viaggiatore -Il mago di Oz / Straga: cronache dal mondo di Oz in rivolta -La bibliografia completa di Stephen King -20 000 leghe sotto i mari
avatar

Ultimi post di Pepper Snixx Heat (vedi tutti)

1 Comment

  1. avatar SaraIE ha detto:

    Che dolce! 🙂

Rispondi a SaraIE Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I Cookies permettono alle Lande Incantate di riconoscerti la prossima volta che tornerai a farci visita. Navigando sulle nostre pagine ci autorizzi a farne uso per rendere la tua esperienza migliore. Maggiori informazioni | Chiudi