Home » L'angolo delle opinioni » Il Tempo e l'Inchiostro » Il Tempo e l’Inchiostro – Percy Jackson e Drizzt – 10 Luglio 2014

Il Tempo e l’Inchiostro – Percy Jackson e Drizzt – 10 Luglio 2014

Che cosa hai appena finito di leggere?

“Il dilemma di Drizzt” (1990) di R.A. Salvatore, il primo libro della “Trilogia degli elfi oscuri”. Mi incuriosiva l’idea di un libro ispirato al popolarissimo gioco di ruolo Dungeons and Dragons e che, ribaltando i canoni del fantasy tolkieniano classico, narrasse le vicende dal punto di vista dei cattivissimi e sanguinari elfi oscuri. Inoltre, avevo letto parecchie recensioni negative e volevo verificarne la velocità. Poteva rivelarsi un romanzo appassionante, ma purtroppo pecca di un ritmo troppo lento e di parecchie ingenuità stilistiche (tra cui il P.d.V. “ballerino”).

Il dilemma di Drizzt - Lande IncantateLa società sotterranea di Menzoberranzan (sede di ventimila elfi scuri) è crudele e spietata. Gestita da un consiglio dominante formato dalle matrone madri delle otto case più potenti della città è teatro di continue lotte di potere estremamente sanguinose in onore dell’infame dea ragno Lloth.

La vicenda inizia appunto con la distruzione di Casa DeVir del consiglio dominante da parte di casa Do’Urden fino ad allora decima come importanza. Durante l’assalto, matrona Malice (di casa Do’Urden) dà alla luce il suo terzogenito Drizzt. In procinto di sacrificarlo alla dea ragno viene fermata dalla morte del suo primogenito decidendo così di lasciarlo in vita.

Addestrato all’uso delle armi dal suo maestro e amico Zaknafein, Drizzt conserva un’innocenza estranea alla spietata società in cui vive che lo porterà sempre più ad isolarsi per conservere la propria identità. Coinvolto suo malgrado nei desideri di ascesa sociale della madre dovrà affrontare minacce continue da parte della quinta casa dominante che vede l’ormai nona casa Do’Urden come un nemico troppo pericoloso, e l’ultimo membro di casa DeVir, scampato fortuitamente dalla distruzione della sua casa.

Da Wikipedia

 Che cosa stai leggendo in questo momento?

Percy Jackson e gli Dei dell'Olimpo“La maledizione del titano” di Rick Riordan, terzo libro della saga di cinque romanzi di “Percy Jackson e gli dei dell’Olimpo”, pubblicato in Italia nel 2011. Romanzi godibilissimi e ricchi di ironia che uniscono la mitologia classica al mondo moderno. Destinati un un pubblico di giovanissimi, sapranno conquistare anche i lettori adulti, grazie allo stile scorrevole dell’autore. Si tratta di uno di quei libri che si lascia “bere” in pochi giorni.

Una nuova pericolosa impresa attende Percy Jackson: insieme alle compagne Talia e Annabeth deve introdursi in una scuola per portare al Campo Mezzosangue Nico e Bianca, due potentissimi semidei, eludendo la sorveglianza del vicepreside. Ma sotto le spoglie dell’aguzzino si nasconde un mostruoso emissario del perfido Crono, che rapisce Annabeth. Creature sepolte da millenni sono tornate alla luce, pronte a servire il sogno di vendetta dei Titani contro gli antichi nemici, gli dei dell’Olimpo. Per impedire la catastrofe, Percy e i suoi amici dovranno intraprendere un viaggio ai confini del cielo e sfidare una ferale profezia: uno si perderà, un altro patirà la maledizione del Titano e l’ultimo perirà per mano di un genitore. Chi, tra i cinque eroi partiti per la missione, riuscirà a sopravvivere per giungere al cospetto di Crono e sconfiggere Atlante, costretto a reggere il peso della volta celeste?

Da Amazon.it

Che cosa pensi di leggere dopo?

Probabilmente continuerò con la saga di Percy Jackson, leggendo il quarto libro “La battaglia del labirinto”. Oppure mi butterò su qualcosa di nuovo, probabilmente “Gens Arcana” di Cecilia Randall. Il libro promette molto bene, essendo un fantasy ambientato nel Rinascimento scritto da un’autrice italiana di successo.

(535)

Il tempo e l'inchiostro - La Luna che uccide - Il paese delle due lune - I Centomila Regni - 26 Giugno 2014
Il Tempo e L'inchiostro - Gray e La Stella di Gondwana - 24 Luglio
The following two tabs change content below.
avatar

Melinoe

Melinoe è una divinità ctonia associata al culto dei morti. Nel tempo libero finge di studiare Lettere Moderne all'università di Bologna. Appassionata di libri fantasy, fumetti e manga, anime, occulto, moda gotica, giochi di ruolo e mitologia. Colleziona tarocchi, ama scrivere ed è patologicamente dipendente dal Nintendo DS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I Cookies permettono alle Lande Incantate di riconoscerti la prossima volta che tornerai a farci visita. Navigando sulle nostre pagine ci autorizzi a farne uso per rendere la tua esperienza migliore. Maggiori informazioni | Chiudi