Home » News » Due parole sul Festival del Nerd

Due parole sul Festival del Nerd

Chi ci segue in maniera assidua o che ha semplicemente messo il Like alla pagina Facebook (“mettere il like” che dicitura orrenda…) saprà che nel weekend appena passato siamo stati al Festival del Nerd di Foggia.
Come è giusto che sia, al termine di un progetto, un’attività o un’avventura è sempre bene tirare le somme e l’intento di questo articolo è proprio quello di redigere un bilancio, poco puntuale e molto generico, ma sicuramente utile.

Cominciamo col dire che, per quanto riguarda l’intervento di Francesco Gungui, vi rimando ad altri articoli specifici che saranno pubblicati prossimamente. Qui desidero solo condividere con voi le mie impressioni e qualche aneddoto.

Fumetti, Cosplay, Gadget…

Darth Maul - Lande Incantate
Ogni festival, manifestazione o mostra ispirata al mondo nerd che si rispetti non può fare a meno di stand che spacciano fumetti, manga e action figures ad appassionati che hanno viaggiato chilometri per cercare quel numero introvabile della propria serie preferita o per accaparrarsi una statuina particolare del proprio eroe.
Ad aggirarsi tra gli stand, poi, si poteva intravedere Darth Maul che lanciava sguardi minacciosi e che si è prestato a farne uno particolarmente cattivo per i nostri lettori, oppure l’amico Wolverine che invece ha costruito il suo travestimento negli anni, pezzo dopo pezzo, con passione e costanza.
Come loro, tantissimi altri sfoggiavano costumi più o meno elaborati, ma tutti interessanti.
C’erano anche gli immancabili fumettisti e disegnatori che, con pazienza, mettevano a disposizione la propria bravura nel disegno per dediche fantasiose.

… e Youtubers

Oltre al solito campionario “faunistico” tipico di questi eventi, c’erano anche “gli youtubers”. Personaggi eletti dal web a idolo degli adolescenti e che, vuoi perché io mi sto avviando verso i trenta, vuoi perché nonostante sia un informatico nella vita, non ho il tempo di infognare le mie giornate su Youtube, a me hanno ispirato una sola ed unica reazione. A chiunque mi dicesse “oh, hai visto? C’è anche [inserisci qui il nome]?” Io rispondevo “E chi carciofo è?” (Sì sì, dicevo proprio “carciofo”… fidatevi… vi state fidando?… Bravi)
Devo quindi ammettere la mia grande sorpresa quando ho confrontato il seguito di fan intenti a chiedere l’autografo ad un fumettista con quello di uno solo dei Youtubers invitati. Per me un disegnatore è un artista che, se anche fosse il peggiore della categoria ed il più fortunato, ha come minimo studiato, sgobbato e dimostrato di avere almeno una punta di attributi. Eppure i fan degli idoli di Internet soverchiavano 20 a 1 quelli dei professionisti.

Letteratura fantasy

In questi eventi generalisti la letteratura è sempre in un angolo, spettatrice del successo dei fenomeni del momento.
Anche noi, col nostro banchetto eravamo in quell’angolo. Nulla di diverso dal previsto. Coloro che si sono fermati da noi a chiedere informazioni sul blog o sugli scrittori nostri ospiti sono stati molto meno delle ragazzine in delirio per le star di Internet, ma devo ammettere che sono stati più di quanto mi aspettassi. E devo ringraziare queste persone se sono riuscito a non abbandonarmi all’idea che il mondo giri al contrario.
Dei vari appassionati che sono passati da noi, però, vorrei parlarvi di una in particolare.
Si tratta di una ragazza della stessa età delle fan urlanti dei vari youtubers che però era alla ricerca di Francesco Gungui per farsi autografare la sua copia di Inferno. Purtroppo a causa di problemi aveva fatto tardi e l’autore era già andato via. Alla fine siamo riusciti a farle avere il suo autografo il giorno dopo, chiedendo a Francesco Gungui di farlo quando ci siamo incontrati a cena, ma le cose che mi hanno davvero colpito sono state le parole di sua madre “È così appassionata di lettura che per farle un regalo basta lasciarla in una libreria” e poi il fatto che lei stessa fosse restia a separarsi dal libro per farlo avere all’autore perché poi sarebbe stata un giorno senza poter continuare la lettura.
Tutto questo per dire che, nonostante il mondo giri al contrario, c’è ancora qualcuno, anche tra i giovanissimi, che apprezza e capisce l’importanza della lettura. Forse, in fondo in fondo, Ultron non ha ragione (e questa è solo per intenditori).

Egoisticamente…

Foto di gruppo - Lande IncantatePer quanto riguarda il mero profitto, cosa mi è entrato in tasca?
A me l’esperienza è piaciuta. Mi sono divertito ma soprattutto mi sento un passo più vicino al mondo di cui vorrei far parte. Ho conosciuto ottime persone (ed uno lo leggerete sulle nostre pagine a breve) ed ho avuto modo di avere a che fare con Francesco Gungui che mi ha spiegato in nel bel po’ di cose. Qualcosa lo sapevo, qualcosa lo sospettavo, ma poter discutere con una persona che ha fatto della scrittura il suo lavoro è sempre un ottimo modo per imparare qualcosa. Poi nei prossimi articoli vi farò un resoconto di questo aspetto.

(312)

Festival del Nerd - Workshop con Francesco Gungui
Giveaway: Copia autografata di Inferno di Francesco Gungui
The following two tabs change content below.
avatar

Alessandro Zuddas

Alto, bello, forte, intelligente, affascinante, carismatico, sposta gli oggetti con il pensiero, sa volare, parla la lingua comune intergalattica ed è così dannatamente fantasioso che qualche volta confonde cioè che immagina con la realtà… diciamo spesso… anzi no! Praticamente sempre! A pensarci bene non è che sia così tanto alto, affascinante o tutte le altre doti prima esposte, ma a chi importa? Quando si possiede la capacità di creare un mondo perfetto o perfettamente sbagliato oppure ancora così realistico da poterlo sovrapporre alla realtà, perde di senso chi si è veramente e conta solo chi si desidera essere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I Cookies permettono alle Lande Incantate di riconoscerti la prossima volta che tornerai a farci visita. Navigando sulle nostre pagine ci autorizzi a farne uso per rendere la tua esperienza migliore. Maggiori informazioni | Chiudi