Home » L'angolo delle opinioni » Sbirciando tra le pagine » Anteprima: Time Warp – storie ai confini del tempo e ritorno

Anteprima: Time Warp – storie ai confini del tempo e ritorno

Time Warp - Lande Incantate

Inauguriamo la rubrica dedicata alle anteprime dei libri in uscita con un simpatico volumetto edito da Limana Umanìta e realizzato in collaborazione con l’agenzia di consulenze editoriali Scriptorama, che ringraziamo vivamente per avercene fornito una copia.
“Time Warp – storie ai confini del tempo e ritorno”, è questo il titolo, altro non è che una raccolta di dodici brevi racconti, dodici come le ore del quadrante di un orologio, brevi come la durata della vita umana in confronto allo scorrere del tempo.

I racconti sono slegati nella trama ma accomunati dal tema portante del “viaggio nel tempo”. Essendo realizzati da autori diversi, anche il concetto stesso
di “viaggio nel tempo” è diverso di volta in volta e non in tutti i racconti i personaggi viaggeranno fisicamente; talvolta infatti il fulcro della storia sarà uno sbalzo temporale tra due aree oppure la presenza di una tecnologia più avanzata del normale in un dato periodo storico che altera la storia come la conosciamo.
Mi dispiace non poter anticipare nulla della trama dei racconti che, vista la loro brevità non mi consentono di estrapolare informazioni senza rovinare la sorpresa o la suspense delle situazioni descritte. Inserirò a tal proposito, in appositi riquadri spoiler, dei dettagli, che saranno comunque vaghi.
In linea generale alcune tematiche trattate sono ricorrenti, infatti quasi tutti i racconti sono pervasi da un senso di ineluttabilità nello scorrere del tempo. I personaggi spesso cercheranno di alterare la storia, per sfuggire alla morte, per salvare l’umanità, per fare un favore ad uno sconosciuto o per solo spirito di avventura, ma in quasi tutti i casi il tempo si riprenderà indietro quello che queste persone a fatica gli hanno strappato.

Il prezzo di un viaggio nel tempo

Un altro dei temi ricorrenti è quello del paradosso temporale. In più di un racconto, infatti, al protagonista è fatto divieto di interferire con la storia per non causare paradossi, oppure una modifica relativamente trascurabile del passato porta ad avvenimenti imprevedibili.

Le conseguenze di un viaggio nel tempo

Un altro argomento, l’ultimo che mi piace sottolineare, è quello della scelta e del conseguente libero arbitrio degli uomini. Molti dei personaggi dei racconti, infatti, vengono posti davanti ad una scelta, talvolta celata o involontaria, altre volte palese e carica di tensione. In alcuni racconti tale scelta sarà risolutiva, dimostrando che l’uomo è veramente in possesso del libero arbitrio, in altri casi invece il corso degli eventi si modificherà, aggirando le conseguenze della strada intrapresa, rotolando inesorabilmente verso la medesima inevitabile fine.

Zucca di Halloween - Lande Incantate

In conclusione la raccolta Time Warp è una lettura leggera e simpatica ed è adatta a tutti coloro che sono appassionati di racconti di fantascienza o  a chi cerca un attimo di svago, perché dedicare cinque minuti ad una di queste storie permette di astrarti dalla realtà senza rimanere poi impelagato in un romanzo dalla fine lontana. I racconti, essendo molto diversi tra loro, potranno piacere o meno in base alle attitudini del lettore, alle volte lasceranno una sensazione amara, che scuote l’animo.

Per maggiori informazioni riguardo la data di pubblicazione vi rimando all’articolo dedicato, nella rubrica “Prossimamente in libreria”

Ringrazio ancora una volta Limana Umanìta e Scriptorama per questa possibilità di leggere in anteprima la raccolta.

(707)

Ankan Saga di Guido De Palma - Anteprima di Odio la Magia
The following two tabs change content below.
avatar

Alessandro Zuddas

Alto, bello, forte, intelligente, affascinante, carismatico, sposta gli oggetti con il pensiero, sa volare, parla la lingua comune intergalattica ed è così dannatamente fantasioso che qualche volta confonde cioè che immagina con la realtà… diciamo spesso… anzi no! Praticamente sempre! A pensarci bene non è che sia così tanto alto, affascinante o tutte le altre doti prima esposte, ma a chi importa? Quando si possiede la capacità di creare un mondo perfetto o perfettamente sbagliato oppure ancora così realistico da poterlo sovrapporre alla realtà, perde di senso chi si è veramente e conta solo chi si desidera essere.

1 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I Cookies permettono alle Lande Incantate di riconoscerti la prossima volta che tornerai a farci visita. Navigando sulle nostre pagine ci autorizzi a farne uso per rendere la tua esperienza migliore. Maggiori informazioni | Chiudi